Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2017

Katekisa tiku dresu

Stamani, nel carcere di Marracuene, mentre facevo le prove di canto per preparare la celebrazione della messa con i carcerati, mi sono imbattuto in un canto in lingua ronga (dialetto della zona di Maputo dove mi trovo) e mi è venuta l'idea di dare una catechesi sulle parole del canto. 

Ho chiesto ai giovani di aiutarmi a tradurre una espressione del canto: "Katekisa tiku dresu".

Uno di loro, titubante, traduce "benedici il nostro popolo"...
Al che un altro giovane chiede la parola e tutto solenne dice:

"padre no! Così sembra che Dio é solo per il nostro popolo, 
mentre questa frase significa il mondo intero, tutti gli uomini; 
perchè Dio è Dio di tutti". 

Il suo volto si è illuminato e il mio commosso... 
Alla vigilia della Giornata Missionaria Mondiale, questo giovane dimenticato dal mondo in uno squallido carcere di una periferia africana, si è ricordato del mondo e di Dio che è il Dio di tutti. 
Una bella lezione di fraternità universale e di GLOBALIZZAZION…